- Ad -
HomeNewsGreen pass obbligatorio per parrucchieri e centri estetici

Green pass obbligatorio per parrucchieri e centri estetici

-

Dal 20 Gennaio green pass obbligatorio anche per parrucchieri, barbieri e centri estetici. Dal 1 Febbraio l’obbligo sarà esteso anche a tutti gli uffici pubblici, servizi postali, banche e negozi, Non sarà necessario per supermercati e farmacie.

Cambiano nuovamente le regole per l’utilizzo del green pass, dopo l’introduzione dell’obbligo di utilizzo del certificato verde dello scorso 10 Gennaio per accedere a gran parte dei luoghi pubblici, fra cui autobus, metropolitane, aerei, navi, treni, piscine, palestre, alberghi e fiere, arriva questa ulteriore stretta sui servizi alla persona, come barbieri, parrucchieri ed estetisti dove sarà possibile accedere solo se in possesso del green pass

Da quanto sono valide le nuove regole per l’utilizzo del green pass da parrucchieri, barbiere e centri estetici?

Secondo quanto definito nel decreto del governo per contrastare la crescente ondata di contagi legati alla variante Omicron, le nuove regole per accesso a parrucchieri, barbieri e centri estetici sono in vigore dal 20 Gennaio.

Quale green pass è necessario per parrucchieri, barbieri e centri estetici?

E’ sufficiente avere il green pass base, ossia quello che si ottiene anche attraverso un tampone rapido (validità 48 ore) o molecolare (validità 72 ore).

Chi è vaccinato o guarito dal covid cosa cambia?

Nulla. I vaccinati o guariti dal covid da meno di 9 mesi hanno diritto al green pass rafforzato, che non da limitazioni di accesso. La durata del green pass rafforzato, dal 1 Febbraio passa da 9 a 6 mesi, in modo retroattivo, quindi a partire dal 1 Febbraio i proprio green pass rafforzato sarà valido solo se c’è stato una somministrazione del vaccino o una guarigione dal covid nei 6 mesi precenti.

Cosa succede il 1 Febbraio

Dal primo Febbraio viene ridotta la durata del green pass rafforzato (da vaccino o guarigione) da 9 mesi a 6 mesi, quindi il green pass sarà valido per i 6 mesi successivi all’ultima dose di vaccino o dal data in cui è stata riscontrata la positività al covid.

Il 1 Febbraio è anche la data ultima per effettuare la prima dose per gli over50 non vaccinati, contestualmente all’imposizione dell’obbligo vaccinale (vedi il nostro articolo Obbligo vaccinale: multa a chi non si vaccina – Prenotazione vaccino ) dal 15 Febbraio sarà infatti obbligatorio di green pass rafforzato per tutti i lavoratori pubblici e privati. Considerato che il green pass si ottiene 15 giorni dopo la prima dose, il 1 Febbraio rappresenta una scadenza importante per tutti i lavoratori over 50 che intendono recarsi nel nuovo di lavoro a partire dal 15 Febbraio.

Quali attività sono escluse dall’obbligo di green pass?

Le attività che restano esclude dall’obbligo di green pass, dove sarà possibile quindi accedere senza green pass e senza tampone, sono quelle legate ai generi di prima necessità come supermercati, macellerie, panetterie, mercati all’aperto ed in genere ai negozi che vendono generi alimentari.

Anche per farmacie e parafarmacie, stazioni di servizio, edicole (all’aperto come i chioschi), pronto soccorso, così come chi deve recarsi in caserma per una denuncia o in tribunale per un processo

Registrati su Prenotazione Vaccino

© Riproduzione riservata

Bolletta Luce e Gas troppo alta? Scopri come abbattere i costi nel nostro articolo L’esperto consiglia: come risparmiare sulla bolletta di luce e gas

- Ad -
- Ad -
Rimani Connesso
16,985FansMi piace
5,495FollowerSegui
2,458FollowerSegui
61,453IscrittiIscriviti
Ultime News
- Ad -
Più Lette
Leggi Anche
-